aprile-maggio-giugno 2008

04 Aprile, Teatro-Laboratorio

"Nina di Cechov" -Il Gabbiano- Conduce E. Gioacchini

Nina
...piuma...
Nina e Trigorin
Cechov e il Personaggio
Cechov, il Dolore dell'Autore
Drammaterapia Cechov e il Dolore dell'Autore 4
Drammaterapia Cechov e il Dolore dell'Autore 6
Drammaterapia Cechov Nina Il Pentimento
Nina dentro la Vita

11 Aprile, Teatro-Laboratorio

1° parte

1° parte

Il Fissatigre di J. Cortazar, conduce E. Gioacchini

Il Teatro-Laboratorio che raccoglie gli allievi del primo anno, con il supporto di qualche allievo del secondo anno di corso, si apre alla drammatizzazione di riti e contenuti del "il fissatigre" di Cortazar. Esso è propedeutico alla preparazione della piece che avrà luogo l'11 Maggio a Roma. La ritualità, nei suoi specifici aspetti di contenimento ed apertura, il rapporto individuo-gruppo all'interno di un sistema di valori definito, l'analisi della definizione di ruolo, sono alcune delle tematiche che verranno esplorate con la tecnica drammaterapica, in una conduzione provocatoria, tesa alla scoperta e all'espressione dell'autenticità.  
2° parte

2° parte

Intervista a Trigorin (da Il Gabbiano di Cechov)

Viaggio dentro la bugia che non sappiamo. Egli si illude che in lui sia interrogata l'Arte. Essa appare così fragile, eppure potente; la veste di una donna spostata dagli occhi e divenuta testo teatrale, ricerca del "glorioso". La speranza di Nina incrocia il crogiulo usato di affetti e tramonti ed altre speranze, in quell'uomo; di ricordi e ritagli di giornale. La vita di quest'uomo si è impigrita in riva al lago, tesa appena quanto il filo della sua canna da pesca, a vivere d'effetto e riconoscimento. Eppure grande, eppure teatro...
Trigorin 1.jpg
Trigorin 2.jpg
Trigorin 3.jpg
Trigorin 4.jpg
Trigorin 6.jpg
Trigorin 7.jpg
Trigorin 9.jpg
Trigorin 10.jpg
Trigorin 11.jpg